Tbilisi restrizioni e turismo a fine giugno 2020

La Georgia è stato uno dei paesi che per primi ha reagito in maniera tempestiva contro la diffusione del Covid-19 e i buoni risultati raccolti contro la diffusione del virus, sono stati meritori di congratulazioni da tanti paesi stranieri compresi Eu e Usa.

D’altra parte a oggi non si hanno ancora informazioni ufficiali sui meccanismi e regole inerenti la parziale o definitiva apertura al 1 luglio del turismo in entrata e uscita dalla Georgia. Si presume che non prima del 25 giugno sarà data una comunicazione ufficiale da parte del governo sui paesi, compagnie aeree, modalità e rcihieste per l’ingresso e uscita dal paese. D’altra parte non solo i turisti di massa ma soprattutto molti emigrati georgiani in Italia, Germania, Francia e Spagna aspettano di sapere le modalità per far visita ai loro cari nel periodo estivo dopo questo anno particolarmente difficile per tutti.

Monitorando  i media locali e le fonti ufficiali, di seguito potete leggere il riepilogo su base odierna delle recenti notizie sulla situazione attuale a Tbilsi e in Georgia.

Lo stato di emergenza si è concluso il 22 maggio. Tuttavia, alcune misure di restrizione verranno mantenute per un periodo di tempo più lungo ed è stata approvata la possibilità di mantenerle in vigore ai sensi della legislazione ordinaria fino al 15 luglio 2020 . Tra le misure che rimarranno in vigore, vi sono eventi sportivi e culturali e restrizioni al controllo delle frontiere , in particolare per l’ingresso dei cittadini stranieri sebbene la riapertura delle frontiere o meglio dei voli internazionali è confermata al 1 luglio.

MISURE DI RESTRIZIONE NON PIÙ VALIDE:

• Per quanto riguarda l’uso delle automobili, non vi è più un limite di tre persone per veicolo. Tuttavia, questa limitazione è mantenuta per i taxi (solo due passeggeri);

• Il trasporto intercomunale è stato nuovamente autorizzato, anche tramite treni passeggeri;

• Il coprifuoco è stato revocato;

• Il trasporto pubblico è tornato operativo;

• Sono consentiti tutti i tipi di attività economiche, con le seguenti eccezioni:
– centri fitness;
– locali notturni;
– cinema e teatri;
– lezioni e corsi in presenza;
– organizzazione di altri eventi sportivi, culturali e ricreativi.

• Centri commerciali, negozi, hotel e ristoranti sono stati riaperti. È necessario indossare la mascherina ed è prevista la misurazione della temperatura per i clienti all’ingresso. Nei ristoranti sono consentite fino a 6 persone per tavolo, con una distanza minima di 2 metri tra i tavoli e 1 metro tra le persone; i ristoranti devono utilizzare menu e tovaglie usa e getta.

Le assemblee e le manifestazioni pubbliche, come previsto dalla legge sulle assemblee e le manifestazioni della Georgia, sono nuovamente consentite;

• È permesso svolgere attività pratiche / di laboratorio o sostenere esami non in remoto nelle università (secondo le raccomandazioni emesse dal Ministero della Salute);

• La limitazione di età per i viaggi e i pendolari applicata a persone di età pari o superiore a 70 anni è stata sospesa e mantenuta come raccomandazione;

• Il divieto di entrare nei cimiteri è stato revocato.

MISURE DI RESTRIZIONE ANCORA VALIDE:

L’uso di maschere facciali in spazi pubblici chiusi e nel trasporto pubblico è ancora obbligatorio, con una multa in caso di non conformità;

• Tutti i cittadini dovranno portare i propri documenti di identità in qualsiasi momento mentre si spostano per le città;

• Eventi sportivi e culturali rimangono proibiti, senza data per la ripresa;

• Restano valide le restrizioni al trasporto internazionale di passeggeri (aereo, terrestre e marittimo);

• Le scuole e le università devono continuare con l’istruzione a distanza.

• Gli eventi sociali (matrimoni, compleanni, funerali, ecc.) Sono limitati a gruppi di 10 persone o meno;

• Le attività economiche (con le eccezioni previste dalla legge) devono essere svolte a distanza; il lavoro può essere svolto sul posto di lavoro solo in caso di necessità critica, nel qual caso non più di 10 persone possono essere ammesse agli uffici;

• Tutte le attività economiche devono essere svolte in base alle caratteristiche specifiche dello spazio in questione, con una distanza sociale non inferiore a 2 metri e con l’uso di maschere facciali.

il villaggio di Mushevani, nel comune di Bolnisi, rimane una zona di quarantena.

Informazioni di viaggio:

• Il governo georgiano ha annunciato, il 20 marzo, la chiusura del traffico aereo del paese per tutti i voli. Anche con la fine dello stato di emergenza, per ora e fino alla fine di giugno, solo la compagnia locale Georgian Airways ha annunciato la ripresa di alcuni e selezionati voli di linea.

• Il governo georgiano ha annunciato la misura temporanea per limitare l’ingresso degli stranieri nel territorio della Georgia dal 18 marzo. Anche con la fine dello stato di emergenza, la misura rimane in vigore, possibilmente fino al 1 luglio. Eccezioni sono, tra gli altri, gli stranieri  sposati con georgiani.

Il governo georgiano ha annunciato che gli stranieri che hanno già completato il loro soggiorno legale in Georgia (1 anno nel caso degli italiani) e che non sono stati in grado di lasciare la Georgia per qualsiasi motivo, saranno considerati legali fino al 30 giugno 2020. Il governo georgiano non ha ancora aggiornato tale data, ma  tutto probabilmente dipenderà dall’apertura delle frontiere terrestri con i paesi vicini.

Il primo ministro Giorgi Gakharia ha annunciato la sua intenzione di aprire la Georgia al turismo internazionale (e ai cittadini stranieri) dal 1 ° luglio.

Nonostante l’annuncio della possibilità di ingresso di cittadini stranieri a partire dal 1 ° luglio, fino ad ora non sono stati annunciati i meccanismi specifici che verranno utilizzati per selezionare e monitorare i turisti (test, certificati sanitari, quarantena ecc.), né quali saranno i requisiti per il loro ingresso in Georgia (nazionalità, origine del volo, test precedenti ecc.). Pertanto, non è ancora certo che i cittadini italiani o quelli provenienti dall’Italia potranno entrare in Georgia da quella data anche se rimaniamo fiduciosi che al last minute non ci saranno ostacoli particolari per raggiungere la Georgia e viceversa.

E’ infatti positivo il fatto che diverse compagnie straniere hanno già annunciato la ripresa dei loro voli da e per la Georgia, come Turkish Airlines, Ukrainian International Airlines, Belavia, Lufthansa, Air France, AirBaltic, Wizzair e molte altre dall’inizio di luglio, sebbene come detto manca la conoscenza dei meccanismi specifici.

Restrizioni ai viaggi terrestri

I viaggi su strada all’interno della Georgia sono consentiti in auto private, autobus e furgoni. L’operatività dei treni intercity è stata ripristinata il 15 giugno.

È importante notare che, nel contesto della pandemia COVID-19, è possibile che i viaggiatori in auto siano interrogati, anche all’interno delle città, sulle loro destinazioni, per misurare la loro temperatura e le loro condizioni mediche controllate dalla polizia, dagli operatori sanitari e altri agenti governativi.

Attualmente ci sono restrizioni sul passaggio degli stranieri ai confini terrestri della Georgia con tutti i suoi paesi confinanti. Le restrizioni con Armenia, Azerbaigian, Russia e Turchia rimangono in vigore.


• Per maggiori informazioni:

Pagina del governo centrale della Georgia su COVID-19: www.stopcov.ge

Ministero della sanità georgiano
(Ministero degli sfollati interni dei territori occupati, lavoro, salute e affari sociali della Georgia – MOH)
Telefono: 1505 (24 ore al giorno)
Pagine Internet: www.moh.gov.ge; https://www.facebook.com/mohgovge/

Georgia National Center for Disease Control and Public Health (NCDC)
Telefono: 116001 (dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 18)
Pagine Internet: www.ncdc.ge; https://www.facebook.com/ncdcgeorgia/

Ministero degli affari esteri georgiano (AMF)
Telefono: +995 32294 5050 (dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 18)
Pagine Internet: www.mfa.gov.ge; https://www.facebook.com/mfageorgia

Ambasciata d’Italia a Tbilisi
https://ambtbilisi.esteri.it/ambasciata_tbilisi/it/ambasciata/gli_uffici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *