Archivi tag: mangiare

Khinkali piatto tipico georgiano

Come arrivare in Georgia e non degustare il piatto tipico per eccellenza. Come in Italia si dice “andiamo a mangiarci una pizza” per esprimere convivialità e piacere di passare una serata insieme, così in Georgia mangiare i khinkali è esprimere la voglia di stare insieme degustando qualcosa di buono ed economico davanti ad un buon vino o  una birra ghiacciata con cui ben si accompagnano.

I Khinkali sono all’apparenza dei veri e propri ravioli ripieni di carne dall’origine asiatica, probabilmente importati da Mongoli nella regione caucasica nel 1200 D.C. 

Vengono serviti in grandi piatti unici riposti in mezzo alla tavola e ognuno prende il suo . Per i georgiani è di di rito mangiarne un numero cospicuo pro capite esclusivamente prendendoli con le mani dalla parte in cui si racchiudono. Il turista viene riconosciuti subito se non dalle sembianze dal fatto che afferra la forchetta per infilzarlo. Raccomandazione: non lanciatevi immediatamente a mordere il raviolo o rischierete l’ustione della lingua e del palato compromettendo i giorni a seguire del vostro arrivo in Georgia. Arrivano belli fumanti e  al loro interno si racchiude il brodo con la carne di bovino o di suino o mista. Imparerete che il khinkali va morso allo stesso tempo succhiandone il brodo in modo che non coli al di fuori. Una volta presa la mano o meglio fatta la bocca, non ne potrete più fare a meno. Uno tira l’altro dietro un boccale di birra  o di buon vino rosso locale.

I khinkali hanno usualmente le dimensioni  di un pugno e sono tradizionalmente riempiti con una miscela di carne macinata speziata con semi di coriandolo macinati, cumino, peperoncino e coriandolo fresco . Una volta bolliti, i succhi della carne formano una deliziosa zuppa che come detto si succhia prima di mangiare il raviolo intero con la sua carne a parte  il punto di pasta di chiusura dell’involucro che serve per sorreggerlo in mano.

Ma i khinkali si possono anche fare in casa e se al termine della vostra vacanza vi viene nostalgia della Georgia ( e sicuramente vi verrà) potete cimentarvi nella ricetta che vado a descrivere.

La prima cosa che dovete fare è chiaramente l’impasto. È una ricetta molto semplice incredibilmente facile da preparare: tutto ciò di cui avete bisogno è farina, un po ‘di sale, un uovo e un po’ d’acqua. Pesate la farina in una ciotola capiente e aggiungete un po di sale per insaporire l’impasto. Quindi, fate un pozzo con il dorso di un cucchiaio e rompete un uovo, lo stesso che fareste per un impasto per pasta fatta in casa.

Versare un po d’acqua sulla farina e sull’uovo e impastare fino a quando la farina sarà ben idratata e si formerà un impasto compatto, aggiungendo altra acqua se necessario. Vi consiglio di aggiungere meno acqua di quella che pensate di aver bisogno poiché la farina continuerà a idratarsi mentre impastate e farete il ripieno. Sarà più facile gestire un impasto non troppo appiccicoso. Una volta che si sarà formato un impasto composto, giratelo su un piano di lavoro leggermente infarinato e lavorate l’impasto con le mani per circa 5 minuti. Questo passaggio è fondamentale per sviluppare un livello di glutine nell’impasto che vi permetterà di stenderlo facilmente e formare i ravioli. Noterete che la consistenza cambia mentre continuate a impastare: dovete arrivare ad ottenere un impasto morbido e facile da lavorare. Quando hai finito di impastare, mettilo in una ciotola pulita e unta d’olio (per evitare che si attacchi!), Coprite e mettete da parte. È ora di fare il ripieno!

In una ciotola grande, unite 300 grammi di carne macinata di manzo e 200 grammi di carne di maiale macinata. Se non mangiate carne di maiale, usate 500 grammi solo di carne di manzo. Aggiungete sale e pepe per condire. Mescolare mezzo cucchiaino di semi di cumino insieme a un cucchiaino ciascuno di aglio tritato, coriandolo macinato, peperoncino, timo e coriandolo fresco. Infine dovrete formare  il khinkali! Questo può sembrare il passaggio più scoraggiante in questa ricetta, ma vi assicuro che sembra più difficile di quanto non sia in realtà. Prima di tutto, dovete stendere la pasta. Su un piano leggermente infarinato prendete la pasta e stendetela fino ad ottenere uno spessore di circa 3 mm. Usando un bicchiere  di circa 8 centimetri di diametro, tagliate dall’impasto il maggior numero di rondelle possibile. Con questa ricetta farete circa 20 khinkali.

Una volta tagliate le rondelle, ripassatele con il mattarello e stendetele fino a quando raggiungono circa 10-12 centimetri di diametro e l’impasto è spesso circa 1-2 mm. Non fatelo troppo sottile o aumenterà il rischio che la pasta si rompa e che il ripieno scoppi durante la cottura. Questo è anche il motivo per cui si lavora l’impasto continuamente: crea glutine che consente di allungare l’impasto in modo significativo senza che si rompa. Una volta che l’impasto è stato adeguatamente steso, è il momento di riempire i ravioli. Lavorandoli uno ad uno, prendi circa un cucchiaio di ripieno e posizionalo al centro della rondella di pasta. Usando entrambe le mani, raccogliete un lato dell’impasto, tenendolo a circa 2 centimetri di distanza tra il pollice e l’indice. Prendi l’impasto con la mano sinistra e piegalo e aggiungilo all’impasto con la mano destra, pizzicando per sigillare, creando una piega nel tuo khinkali. Continua questo movimento finché non avrai piegato e pizzicato l’intera rondella di pasta. Ruota la parte superiore del khinkali per sigillarlo completamente. Ripeti la procedura per tutti gli altri rimanenti.

Una volta formati i  khinkali, è ora di cucinarli! Portare a bollore circa 2 litri di acqua salata in una pentola capiente. Usando una schiumarola, immergi i khinkali nell’acqua bollente.

Cuocere i khinkali per un totale di circa 10-12 minuti, fino a quando tendono a salire a galla. Rimuovere dall’acqua utilizzando la schiumarola. Servire subito a tavola con una bella sfarinata di pepe nero appena macinato.

 

Tavaduri

Il ristorante Tavaduri è un ristorante di qualità, estremamente elegante, dal prezzo che rispecchia lo stile.

Ma in questa recenzione parlo del pub taverna Tavaduri, sottostante il ristorante celeberrimo, che a livello qualità del cibo non ha niente da invidiare al piano di sopra.

Chiaramente cambia il prezzo e di molto. Il pub taverna è delizioso, con la panetteria interna e il barbeque a vista.

Il servizio è eccellente e la qualità dei piatti ottima che fa dimenticare gran parte dei pub taverna locali.

Il pane è fatto sul momento, kinkali e kebabi tra i migliori provati in città.

good Giudizio finale: eccellente nella categoria

TAVADURI, Ristorante Georgiano, Tbilisi , sponda sinistra del fiume, mushtaidis baghis , Tel: 234 32 86

tavaduri, ristorante, georgiano, pub, taverna, tipico, Tbilisi

Maspindzelo

average MASPINDZELO Ristorante Georgiano
Il locale: ambiente unico in stile georgiano, informale, a 200 metri dalle terme di Abanotubani con vista sulla chiesa di Metecki. Era tra i migliori pub taverne georgiane nella old town per qualità prezzo, poi troppe buone recenzioni hanno dato un pò alla testa, soprattutto nella qualità del servizio che è andato da un più che buono a sufficiente.
Cucina: si trovano tutte le principali pietanze georgiane. E’In ogni caso un buon locale dove mangiare un buon katchapuri imeruli. I kinkali si trovano migliori altrove, buoni gli spiedini di maiale e manzo. Buona la birra locale alla spina Zedazeni, simpatico e non invasiva la musica dopo le 20 con piano e violino.
Il servizio: camerieri svogliati, non in linea con lo stile del Mggroup di cui il ristorante fa parte.
Giudizio finale: buon rapporto qualità prezzo vista la posizione centrale, informale, si può provare.

Indirizzo: MASPINDZELO Ristorante Georgiano – Tbilisi , 7 Gorgasali St., Tel. +99532303030

[metaslider id=657]

Chashnagiri

CHASHNAGIRI Ristorante cucina Georgiana – Tbilisi, Beliashvili Street (Digomi district) tel. 555474782

Ubicato nel viale Beliashvili nel distretto di Digomi che costeggia il fiume Mtkvari, dove si trovano vari e rinomati ristoranti.

Partendo dal centro di Tbilisi si trova sulla parte sinistra opposta al fiume.

Certamente deve affrontare la concorrenza dei vari Taglaura, Phaetoni, Tsiskvili, tutti prospicienti al fiume, con un bel design e una confermata esperienza… e proprio per questo abbiamo deciso di fare un’improvvisata.
Siamo a settembre, notte stellata , mezza luna romantica stampata nel cielo, temperatura ottimale per stare all’aperto. L’ambiente esterno è gradevole, sebbene prospiciente a una strada molto trafficata. Cabine o salette private in stile locale, l’interno rimane un pò anonimo, da rivedere in inverno.
La toilette molto pulita. Musica dal vivo non eccessivamente alta come capita in molti locali georgiani, gradevole.
Eravamo come al solito in 2. Veniamo al cibo, ordinato Cesar Salad, Kathchapuri imeruli, Spiedino di maiale, Spiedino di pesce (Escolar), mezzo litro di vino Saperavi alla spina, acqua, limonata (gazzosa) Zedazeni.
Cesar salad bella grande, l’aspetto molto invitante, qualità ottima, preparazione mediocre, eccessivo aceto, pollo molto asciutto ripassatto troppe volte in padella con aglio…peccato, voto 6
Katchapuri Imeruli: enorme, un pò crudo sul fondo, buono ma provato di meglio altrove, voto 6
Spiedino di maiale: maiale grande, decisamente grasso, poca carne molto grasso. voto 5
Spiedino di pesce: molto buono, gustoso. voto 7
Sevizio: molto gentili e attenti al tavolo, voto 7
Conto:  medio
Voto finale cibo: 6,5 – locale: 6,5 – servizio: 7 – prezzo: 6
average Conclusione: senza infamia senza lode
chashnagiri

Begeli

begeli, ristorante, georgiano Begeli Ristorante Georgiano

Questo ristorante è fuori dalle rotte turistiche, non difficile da raggiungere ma situato alla fine del distretto di Vake, già sulla strada per il distretto di Saburtalo. In ogni caso se siete in zona o siete a Tbilisi per un soggiorno più lungo di una comune vacanza, lo consiglio vivamente.

Non è la prima volta che capito in questo ristorante in quanto mi piace lo stile, l’educazione dei camerieri, la qualità del cibo. Devo dire che ogni volta non mi posso lamentare, anzi…. Lo stile del locale potrei definirlo Georgian Modern Art poichè riproduce in stile moderno le linee dell’antica taverna Georgiana.

Il menù è quello Georgiano dai Katchapuri agli spiedini di carne di ottima qualità, la birra alla spina Herzog ottima. Il personale è molto attento, gentile, discreto.

Il rapporto qualità – prezzo è valido.

good Giudizio Finale : Buono

Indirizzo:  Begeli Ristorante Georgiano – Tbilisi, Tamarashvili Street (strada tra Saburtalo and Vake)
Tel: 2 25 82 23

 begeli-ristorante-georgiano-tbilisi

Kasbegi e Gergeti

Partenza di primo mattino alla volta di Stepantsminda Kasbegi. Sosta alla paronamica di Gudauri per foto . Partenza da Gudauri attraversando il bellissimo percorso che lungo il fiume Tergi conduce a Kazbegi.

Da qui, dopo un percorso in salita di circa un’ora, si giunge alla Chiesa della Trinità di Gergeti, a 2170 m. Tempo permettendo ci si può avvicinare all’area del Monte Kazbegi, per poter vedere uno dei più elevati ghiacciai del Grande Caucaso, a 5047 metri. Visita al monastero della trinità di Gergeti, tempo per rilassarsi nell’immenso e splendido paesaggio della piana. Di ritorno al paese, possibilità di prendere un caffè presso l’Hotel Rooms, dalla cui terrazza si gode il panorama del monastero e del monte Kasbegi.

Di ritorno sosta al complesso architettonico della
Fortezza di Ananuri (XVI – XVIII sec.) con visita alle 2 chiese interne.  Ubicato in posizione splendida sulle rive del fiume Aragvi e la riserva naturale di Zhinvali, splendido scenario fotografico.

Durata Tour : Giornata completa (8 ore) – km  320 a/r

Invia una richiesta!

Deniz

good  Deniz- Ristorante Turco

Il locale si affaccia sulla rinnovata e splendida Agmashenebeli riportata al suo antico splendore il 22.11.2011 per la festa di San Giorgio. Il locale al piano terra sembra un self service ed effettivamente all’ingresso è posizionato il bancone per scegliere cosa mangiare, poi passando al piano superiore l’ambiente risulta discreto senza particolari pretese.
Il locale: carino,  pulitissimo – atmosfera: piano terra semplice, piano superiore accogliente – luce normale – no musica sottofondo – arredamento moderno.
Il servizio: sono agli inizi, pertanto quanto può sembrare improprio viene sopperito da una estrema e disarmante gentilezza ed educazione e disponibilità. Velocissimi nel servire. Lingue parlate: Georgiano, Turco, Inglese
Cucina: tipica turca con tanta varietà di primi piatti e altrettanta di kebab di manzo o  pollo con un buon fritto di pesce del Mar Nero. ottima qualità di carne. Ottimo rapporto qualità prezzo decisamente interessante per un europeo.
La toilette: semplice, ma perfettamente pulita
Giudizio finale: consigliato, economico, buono

Siang Gan ristorante cinese

Poor
  Siang-Gan Ristorante Cinese
 Tbilisi, 41 Pekini Av.,
 Tel. 237 96 88
Il locale: era nel 2011 tra i migliori ristoranti cinesi in città , elegante, atmosfera tipica con musica sottofondo, arredamento a tema. Purtroppo è andato lentamente a peggiorare sino all’ultimo riscontro nel 2015.
Il servizio: Svogliati e poco propensi alla cordialità.
Siamo stati varie volte con alterna fortuna, le prime veramente eccellente, le ultime con gravi ritardi nel servire dopo ordinato (feedback novembre e dicembre 2011). Ritornati a dicembre 2014, la svogliataggine indispone, non hanno carta debito e credito e si irritano se glielo chiedi. Ha cambiato gestione in peggio.
Cucina: in generale sufficiente. A nostro parere esagerato uso aglio un pò ovunque.
Toilette: sufficiente
Giudizio finale: un pò di infamia e senza lode. Prezzo medio.
siang-gan-tbilisi-georgia

Home

Wedding in Tbilisi
 In questo sito mi propongo di dare informazioni utili e pratiche sulla splendida città di Tbilisi dove vivo da anni e da anni sono tra i primi italiani a promuovere attività turistiche, culturali e sociali in Georgia e in tutta l’area Caucasica.
Specializzato nell’organizzazione e assistenza al matrimonio all’estero in ogni suo aspetto sia burocratico sia gestionale. Collaboro per la promozione della lingua Italiana in Georgia per organizzazioni no profit e interagisco nel tessuto diplomatico per la collaborazione e progettazione di eventi culturali.
Spero la mia esperienza possa aiutare chi come voi viene in vacanza a Tbilisi per la prima volta, chi ritorna con piacere, chi si trasferisce per lavoro, chi ama scoprire un luogo diverso, affascinante, speciale come è appunto Tbilisi e tutta la Georgia.

Problemi con la lingua, documenti per il tuo business, consulenza per il tuo matrimonio, reportage fotografico per la tua nuova attività, per il tuo matrimonio o evento speciale, foto tour per le strade della città o ancora visitare luoghi affascinanti, mangiare nei ristoranti più caratteristici, necessità di un medico fidato, un appartamento in affitto, come fare per arredarlo o per trovare la manodopera per una riparazione o desideri semplicemente confrontarti con qualcuno che vive ormai da anni la splendida realtà di Tbilisi e della Georgia?

Per assistenza turistica, escursioni, pubblicità sul sito, aiuto e consulenza. giri turistici e reportage fotografici, non esitare a contattarmi!